Obbligo di mantenimento e COVID

Mantenimento figli: quando è ridotto per emergenza Covid?

La diminuzione dell’assegno può essere giustificata, ma non sempre, da difficoltà economiche e diminuzioni dei redditi dovute alla crisi provocata dalla pandemia.

La pandemia di Covid-19 ha determinato una profonda crisi economica che coinvolge moltissimi lavoratori dipendenti o precari, imprenditori, professionisti, artigiani e commercianti.

Le ripercussioni sono notevoli anche sull’obbligo di mantenimento dell’ex coniuge e dei figli stabilito nei provvedimenti di separazione o di divorzio: in parecchi casi, la contrazione dei redditi incide sulla capacità di pagare l’assegno.

Questo fenomeno, a volte, può giustificare la riduzione, anche solo temporanea, dell’importo da versare, in attesa di tempi migliori; altre volte invece, nonostante la crisi, l’obbligo rimane fermo e va corrisposta la somma intera. Vediamo dunque quando il mantenimento dei figli è ridotto per emergenza Covid esaminando i criteri stabiliti dalla legge ed alcune recenti pronunce giurisprudenziali che sono intervenute sul punto.